Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili necessari per consentirti di effettuare acquisti, per migliorare le tue esperienze di acquisto e per fornire i nostri servizi, come descritto in dettaglio nella nostra Informativa sui cookie. Utilizziamo questi cookie anche per capire come i clienti utilizzano i nostri servizi per poterli migliorare (ad esempio, analizzando le interazioni con il sito).

Se accetti, utilizzeremo i cookie anche per ottimizzare la tua esperienza di acquisto nei negozi Amazon come descritto nella nostra Informativa sui cookie. Questo comprende l'utilizzo di cookie di prima parte e di terze parti che memorizzano o accedono a informazioni standard del dispositivo, come l’identificatore univoco. I terzi utilizzano i cookie per le loro finalità di mostrare e analizzare la pubblicità personalizzata, generare informazioni sui destinatari e sviluppare e migliorare i prodotti. Clicca su "Personalizza i cookie" per non accettare questi cookie, gestire le tue preferenze ulteriori o saperne di più. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento visitando la pagina sulle Preferenze cookie, come descritto nell'Informativa sui cookie. Per maggiori informazioni sulle modalità e finalità per cui Amazon utilizza i dati personali (come, ad esempio, la cronologia degli ordini dei negozi Amazon), consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Personalizza i cookie

Recensione cliente

Recensito in Italia il 2 maggio 2020
Una carrellata di anneddoti su scienza e scienziati (fisici, matematici e astronomi), illustrata e raccontata con il giusto tocco di leggerezza per avvicinare i più giovani, e coloro che a scuola non hanno avuto un buon rapporto con lo studio, ma che hanno comunque conservato la curiosità di sapere. E per tutti quelli che a scuola amavano certe materie, ma poi ne hanno inseguite altre.
L'architrave dell'intero libro è un solo concetto: nella scienza l'errore è comune, utile e necessario. Quello che oggi è un errore, domani potrebbe essere una scoperta rivoluzionaria. Oppure no.
Dagli errori di calcolo alle traduzioni pigre, passando per l'incapacità di capire la portata di quanto si è appena osservato, il buon Perri ci racconta la scienza di alcuni grandi nomi, umanissimi e geniali, scanzonati e irritanti, che ci hanno portato dove siamo ora: a scrivere una recensione su internet a un libro digitale usando uno smartphone con connessione wifi. Il tutto perché inseguivano altri scopi, avevano altre domande, gli interessavano altre cose.
Straordinaria (e quasi commovente) la rassegna finale dei prodotti e delle tecnologie di uso comune derivate dalle missioni spaziali verso la Luna, Marte, la ISS...: dovrebbe trovarsi, ampliata e aggiornata, in calce a ogni articolo e libro di divulgazione scientifica. Perché la scienza costa tanto. Ma restituisce molto di più in praticità, conoscenza e bellezza.
Segnala un abuso Link permanente

Dettagli prodotto

4,4 su 5 stelle
4,4 su 5
155 valutazioni globali