Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili necessari per consentirti di effettuare acquisti, per migliorare le tue esperienze di acquisto e per fornire i nostri servizi, come descritto in dettaglio nella nostra Informativa sui cookie. Utilizziamo questi cookie anche per capire come i clienti utilizzano i nostri servizi per poterli migliorare (ad esempio, analizzando le interazioni con il sito).

Se accetti, utilizzeremo i cookie anche per ottimizzare la tua esperienza di acquisto nei negozi Amazon come descritto nella nostra Informativa sui cookie. Questo comprende l'utilizzo di cookie di prima parte e di terze parti che memorizzano o accedono a informazioni standard del dispositivo, come l’identificatore univoco. I terzi utilizzano i cookie per le loro finalità di mostrare e analizzare la pubblicità personalizzata, generare informazioni sui destinatari e sviluppare e migliorare i prodotti. Clicca su "Personalizza i cookie" per non accettare questi cookie, gestire le tue preferenze ulteriori o saperne di più. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento visitando la pagina sulle Preferenze cookie, come descritto nell'Informativa sui cookie. Per maggiori informazioni sulle modalità e finalità per cui Amazon utilizza i dati personali (come, ad esempio, la cronologia degli ordini dei negozi Amazon), consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Personalizza i cookie

Recensione cliente

Recensito in Italia il 13 maggio 2020
Questa settimana ho letto Errori galattici: Errare è umano, perseverare è scientifico di Perri Luca, illustrato da Tuono Pettinato (penso che Tuono sia un nome d'arte).
Il libro vorrebbe dimostrare che la ricerca scientifica e in particolare la Fisica, è cosparsa di grandi cantonate prese anche dai nomi più famosi, premi Nobel compresi. Lo stile "di racconto" non è però troppo efficace e se rende il testo più affrontabile dall'uomo comune (non ci sono formule), pecca però di troppa ridancianeria, quasi l'autore volesse mettere per forza in ridicolo gli sbagli che, per sua stessa affermazione, sono comuni nel percorso scientifico di un ricercatore.
Ne scaturisce un testo anche piacevole se vogliamo, ma che personalmente mi ha lasciato insoddisfatto. Avrei preferito una spiegazione fisico-matematica degli errori perpetrati dagli scienziati e perché no anche una spiegazione grafica degli esperimenti.
Ma c'era un illustratore, direte voi, avrà sviluppato qualche esempio delle apparecchiature sperimentali, qualche grafico, qualche ricostruzione,... Niente di tutto questo. Tuono (l'illustratore), si limita a piccole caricature dei personaggi citati e a brevi storielle che non aggiungono nulla al racconto. Forse l'idea era di rendere ancora più "leggera" la lettura, ma lo scopo mi è parso a mio giudizio sovra dimensionato: il testo era abbastanza terra-terra così come stilato.
La mancanza di disegni esplicativi inoltre rende secondo me difficile per chi non ha studiato il campo, capire la configurazione delle apparecchiature dalla sola descrizione letterale (lo sforzo però devo riconoscerlo è buono).

Credo che le mie riserve derivino dal fatto che essendo un Fisico, di tali esperimenti ed errori ne ho sentito parlare se non addirittura studiati, però anche volendomi calare nei panni dello stereotipato "uomo della strada", mi è parso che l'autore avrebbe potuto realizzare qualcosa di più scientifico che avrebbe reso il testo importante nella storia della scienza, invece di rimanere confinato nella letteratura di evasione.
4 persone l'hanno trovato utile
Segnala un abuso Link permanente

Dettagli prodotto

4,4 su 5 stelle
4,4 su 5
151 valutazioni globali