Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili necessari per consentirti di effettuare acquisti, per migliorare le tue esperienze di acquisto e per fornire i nostri servizi, come descritto in dettaglio nella nostra Informativa sui cookie. Utilizziamo questi cookie anche per capire come i clienti utilizzano i nostri servizi per poterli migliorare (ad esempio, analizzando le interazioni con il sito).

Se accetti, utilizzeremo i cookie anche per ottimizzare la tua esperienza di acquisto nei negozi Amazon come descritto nella nostra Informativa sui cookie. Questo comprende l'utilizzo di cookie di prima parte e di terze parti che memorizzano o accedono a informazioni standard del dispositivo, come l’identificatore univoco. I terzi utilizzano i cookie per le loro finalità di mostrare e analizzare la pubblicità personalizzata, generare informazioni sui destinatari e sviluppare e migliorare i prodotti. Clicca su "Personalizza i cookie" per non accettare questi cookie, gestire le tue preferenze ulteriori o saperne di più. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento visitando la pagina sulle Preferenze cookie, come descritto nell'Informativa sui cookie. Per maggiori informazioni sulle modalità e finalità per cui Amazon utilizza i dati personali (come, ad esempio, la cronologia degli ordini dei negozi Amazon), consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Personalizza i cookie

Recensione cliente

Recensito in Italia il 14 agosto 2021
Siamo a Torino nel 1935, in piena era fascista. Anita è una ragazza di vent'anni, dattilografa. Veramente sua madre non vorrebbe che lavorasse, anche perchè è in procinto di sposare un ottimo partito.
Ma lei, intelligente oltre che graziosa, fa orecchi da mercante e continua a lavorare nella casa editrice di cui è redattore Sebastiano Satta Ascona, uomo di cultura e, come lei, antifascista, completamente diverso da tutti gli uomini che conosce. Ma la storia si tinge di giallo quando viene trovato il cadavere di Gioia, una ragazza madre sordomuta e indigente. Anita, Sebastiano e le amiche Candida e Chiara indagheranno in mod non proprio ortodosso, ma efficace.
Unico dispiacere : il libro finisce lasciando in sospeso la vicenda personale di Anita. Attendiamo al più presto il seguito.
Una persona l'ha trovato utile
Segnala un abuso Link permanente