Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili per migliorare la tua esperienza di acquisto, per fornire i nostri servizi, per capire come i nostri clienti li utilizzano in modo da poterli migliorare e per visualizzare annunci pubblicitari, anche in baseai tuoi interessi. Anche terzi autorizzati utilizzano queste tecnologie in relazione alla nostra visualizzazione di annunci pubblicitari. Se non intendi accettare tutti i cookie o vorresti saperne di più su come utilizziamo i cookie, seleziona "Personalizza i cookie"

Personalizza i cookie

Recensione cliente

I PRIMI 1000 RECENSORI
Recensito in Italia il 5 aprile 2019
 Buongiorno Amici,
oggi vi parlerò degli AirPods 2nd Generation.
Partiamo col presupposto che esteticamente sono praticamente identici ai precedenti.
Sia per quanto riguarda il packaging che per il prodotto in se: non vi è proprio nessuna differenza tangibile.
Se non fosse per il fatto che abbia controllato sul sito di Apple (attraverso il numero seriale) non avrei mai potuto constatare che si trattasse della seconda generazione.
Per quale motivo non creare un segno distintivo per la nuova generazione di AirPods?
Anche il led in posizione diversa (come nel caso del case con ricarica wireless) sarebbe potuto essere un’idea, ma anche la dicitura “2nd Generation” sulla confezione stessa. Rimarrà un mistero.

Passando alla parte pratica, questi nuovi AirPods, con il loro nuovo chip “Apple H1” sono veramente più rapide nell’accoppiamento: si tratta di circa un secondo in meno da quando si mettono alle orecchie, ma quel secondo fa la differenza.
A volte, con il modello precedente, mi capitava di mettere le cuffie alle orecchie e l’accoppiamento avvenisse dopo parecchi secondi o, addirittura, non andasse a buon fine.

Per i possessori di più dispositivi Apple (iPad, iPhone ed Apple Watch): lo “switch” tra un dispositivo ed un altro sarà possibile attraverso il centro di controllo e l’accoppiamento con i dispositivi sarà ancora più rapido rispetto al passato.

La possibilità di attivare “Ehi Siri” senza dovere interagire fisicamente con l’iPhone o con gli stessi auricolari penso sia da ritenersi la novità più significativa: in realtà era veramente necessario!
Finalmente se si è alla guida di un veicolo basterà interpellare l’assistente virtuale per poter chiamare qualcuno o mandare un sms. Anche durante le sessioni sportive si avrà una maggiore interattività a nostro favore: basterà “Ehi Siri alza il volume”, “Ehi Siri cambia traccia”, “Ehi Siri che ore sono?” e tanto altro senza dover prendere in considerazione l’iPhone.

La qualità in ascolto ed in chiamata resta praticamente identica al passato, nessuna differenza da notare.

La durata della batteria in conversazione è realmente migliorata: quasi il doppio rispetto alla precedente versione.
L’unica cosa che spero sia stata migliorata è la batteria in termini di durabilità: ho dovuto mandare in pensione la vecchia versione proprio perché la durata in conversazione si era ridotta a 30 minuti scarsi di autonomia e quella del case a circa 3 cicli di carica (ed ultimamente neanche riusciva più a ricaricarsi).

TIRANDO LE SOMME:

se avete il modello precedente di AirPods ed è funzionante, a meno che non siate dei fanatici, NON C’E’ ALCUN MOTIVO DI FARE L’UPGRADE. Se invece dovete approcciarvi per la prima volta all’acquisto degli AirPods optate Senz’altro per quelli di Seconda Generazione, “Ehi Siri” è senza dubbio utilissimo!

Mi raccomando ragazzi, se acquistate presso altri venditori, che non siano Amazon, VERIFICATE sul sito Apple (nella sezione verifica copertura garanzia), con l’inserimento del seriale degli AirPods, che si tratti realmente della seconda generazione, temo che qualcuno possa fare il furbo.

Per il resto mi sento di NON consigliarvi quelli con la ricarica Wireless, per il semplice fatto che €50 in più per un case con ricarica wireless siano veramente ECCESSIVI. E poi, parliamoci chiaro: quante volte avete preferito la ricarica wireless dei vostri iPhone rispetto a quella con cavo lightning?
Personalmente la trovo scomodissima!
Risparmiate questi €50 e conservateli per altri acquisti, ovviamente sempre per prodotti della mela ahahah

Ps. Proteggete il guscio dei vostri nuovi AirPods, comprate un case qui su Amazon, ce ne sono veramente belli: qualche Euro in più ma eviterete spiacevoli inconvenienti!

Spero di non avervi annoiato e di esservi stato utile, per qualsiasi perplessità chiedete pure =P
Alla prossima!
Immagine cliente
5,0 su 5 stelle "Si" alla Seconda Generazione, "No" alla ricarica Wireless!
Di Alexander il 5 aprile 2019
Buongiorno Amici,
oggi vi parlerò degli AirPods 2nd Generation.
Partiamo col presupposto che esteticamente sono praticamente identici ai precedenti.
Sia per quanto riguarda il packaging che per il prodotto in se: non vi è proprio nessuna differenza tangibile.
Se non fosse per il fatto che abbia controllato sul sito di Apple (attraverso il numero seriale) non avrei mai potuto constatare che si trattasse della seconda generazione.
Per quale motivo non creare un segno distintivo per la nuova generazione di AirPods?
Anche il led in posizione diversa (come nel caso del case con ricarica wireless) sarebbe potuto essere un’idea, ma anche la dicitura “2nd Generation” sulla confezione stessa. Rimarrà un mistero.

Passando alla parte pratica, questi nuovi AirPods, con il loro nuovo chip “Apple H1” sono veramente più rapide nell’accoppiamento: si tratta di circa un secondo in meno da quando si mettono alle orecchie, ma quel secondo fa la differenza.
A volte, con il modello precedente, mi capitava di mettere le cuffie alle orecchie e l’accoppiamento avvenisse dopo parecchi secondi o, addirittura, non andasse a buon fine.

Per i possessori di più dispositivi Apple (iPad, iPhone ed Apple Watch): lo “switch” tra un dispositivo ed un altro sarà possibile attraverso il centro di controllo e l’accoppiamento con i dispositivi sarà ancora più rapido rispetto al passato.

La possibilità di attivare “Ehi Siri” senza dovere interagire fisicamente con l’iPhone o con gli stessi auricolari penso sia da ritenersi la novità più significativa: in realtà era veramente necessario!
Finalmente se si è alla guida di un veicolo basterà interpellare l’assistente virtuale per poter chiamare qualcuno o mandare un sms. Anche durante le sessioni sportive si avrà una maggiore interattività a nostro favore: basterà “Ehi Siri alza il volume”, “Ehi Siri cambia traccia”, “Ehi Siri che ore sono?” e tanto altro senza dover prendere in considerazione l’iPhone.

La qualità in ascolto ed in chiamata resta praticamente identica al passato, nessuna differenza da notare.

La durata della batteria in conversazione è realmente migliorata: quasi il doppio rispetto alla precedente versione.
L’unica cosa che spero sia stata migliorata è la batteria in termini di durabilità: ho dovuto mandare in pensione la vecchia versione proprio perché la durata in conversazione si era ridotta a 30 minuti scarsi di autonomia e quella del case a circa 3 cicli di carica (ed ultimamente neanche riusciva più a ricaricarsi).

TIRANDO LE SOMME:

se avete il modello precedente di AirPods ed è funzionante, a meno che non siate dei fanatici, NON C’E’ ALCUN MOTIVO DI FARE L’UPGRADE. Se invece dovete approcciarvi per la prima volta all’acquisto degli AirPods optate Senz’altro per quelli di Seconda Generazione, “Ehi Siri” è senza dubbio utilissimo!

Mi raccomando ragazzi, se acquistate presso altri venditori, che non siano Amazon, VERIFICATE sul sito Apple (nella sezione verifica copertura garanzia), con l’inserimento del seriale degli AirPods, che si tratti realmente della seconda generazione, temo che qualcuno possa fare il furbo.

Per il resto mi sento di NON consigliarvi quelli con la ricarica Wireless, per il semplice fatto che €50 in più per un case con ricarica wireless siano veramente ECCESSIVI. E poi, parliamoci chiaro: quante volte avete preferito la ricarica wireless dei vostri iPhone rispetto a quella con cavo lightning?
Personalmente la trovo scomodissima!
Risparmiate questi €50 e conservateli per altri acquisti, ovviamente sempre per prodotti della mela ahahah

Ps. Proteggete il guscio dei vostri nuovi AirPods, comprate un case qui su Amazon, ce ne sono veramente belli: qualche Euro in più ma eviterete spiacevoli inconvenienti!

Spero di non avervi annoiato e di esservi stato utile, per qualsiasi perplessità chiedete pure =P
Alla prossima!
Immagini presenti nella recensione
Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente Immagine cliente
Immagine clienteImmagine clienteImmagine clienteImmagine cliente
1.910 persone l'hanno trovato utile
Segnala un abuso Link permanente

Dettagli prodotto

4,7 su 5 stelle
4,7 su 5
19.439 valutazioni globali