Selezione delle preferenze relative ai cookie

Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili necessari per consentirti di effettuare acquisti, per migliorare le tue esperienze di acquisto e per fornire i nostri servizi, come descritto in dettaglio nella nostra Informativa sui cookie. Utilizziamo questi cookie anche per capire come i clienti utilizzano i nostri servizi per poterli migliorare (ad esempio, analizzando le interazioni con il sito).

Se accetti, utilizzeremo i cookie anche per ottimizzare la tua esperienza di acquisto nei negozi Amazon come descritto nella nostra Informativa sui cookie. Questo comprende l'utilizzo di cookie di prima parte e di terze parti che memorizzano o accedono a informazioni standard del dispositivo, come l’identificatore univoco. I terzi utilizzano i cookie per le loro finalità di mostrare e analizzare la pubblicità personalizzata, generare informazioni sui destinatari e sviluppare e migliorare i prodotti. Clicca su "Personalizza i cookie" per non accettare questi cookie, gestire le tue preferenze ulteriori o saperne di più. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento visitando la pagina sulle Preferenze cookie, come descritto nell'Informativa sui cookie. Per maggiori informazioni sulle modalità e finalità per cui Amazon utilizza i dati personali (come, ad esempio, la cronologia degli ordini dei negozi Amazon), consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Personalizza i cookie

Recensione cliente

Recensito in Italia il 3 gennaio 2019
Intenso, rapido come i treni descritti più volte, una trama molto "partenopea" che ho sentito scorrere nelle vene e mi ha rattristata molto perchè pensavo, mentre leggevo, che questo libro sarebbe stato potuto scrivere benissimo nei miei anni 90. Dunque Napoli è un esempio di "fermo storico"? Il tempo si è fermato quando io la lasciai nel 1995? O forse non si è mai mosso? La storia di Amoresano è la storia di tanti giovani che si lasciano sopraffare dal calore asfissiante e inquinato di una madre che lascia vivere senza aiutare, Napoli, ed il gelo di un padre indifferente, che si accontenta di osservarti da qualsiasi parte tu guardi, il Vesuvio.
Se un romanzo ti fa venire voglia di scrivere, allora esso è un gran romanzo. E io adesso ho voglia di scrivere.
3 persone l'hanno trovato utile
Segnala un abuso Link permanente