Cos'è per te l'Europa?
Estratto Audible
In riproduzione…
Caricamento…
In pausa

Cos'è per te l'Europa? Audiolibro Audible – Edizione integrale

4,7 su 5 stelle 4 voti

Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
Audiolibro Audible, Edizione integrale
0,00 €
Gratis i primi 30 giorni con Audible
Scopri Audible
Oltre 60.000 audiolibri e podcast senza limiti. Iscriviti, gratis i primi 30 giorni. Iscriviti ora.
  • Accedi senza limiti ad oltre 60.000 titoli
  • Dopo i primi 30 giorni gratuiti, l'iscrizione si rinnoverà automaticamente a 9,99 € al mese. Puoi cancellare l'iscrizione in ogni momento
  • Scarica l’app e ascolta su tutti i tuoi dispositivi iOS, Android e Windows 10
Offerto da Audible, una società Amazon

Dettagli prodotto

Durata 4 ore
Autore Virginia Volpi
Narratore Marta Lucini
Data di pubblicazione su Audible.it 21 aprile 2021
Editore Audible Studios
Tipo di programma Audiobook Audible
Versione Edizione integrale
Lingua Italiano
ASIN B0924X5S8G
Standard Italian

Recensioni clienti

4,7 su 5 stelle
4,7 su 5
4 valutazioni globali
5 stelle
71%
4 stelle
29%
3 stelle 0% (0%) 0%
2 stelle 0% (0%) 0%
1 stella 0% (0%) 0%
Come vengono calcolate le valutazioni?

Recensioni migliori da Italia

Recensito in Italia il 13 giugno 2020
Acquisto verificato
Recensito in Italia il 4 settembre 2020
Immagine cliente
4,0 su 5 stelle Una lettura piacevole e completa per tutte le età
Di CB il 4 settembre 2020
Che cos’è per te l’Europa? O ancora più in generale, che cos’è l’Europa? Quanti di noi saprebbero rispondere a queste domande? Qualcuno sicuramente sì, ma non con la disinvoltura con cui risponderemmo a cos’è l’Italia.
Virginia Volpi sceglie, all’inizio del suo libro, di definirla un ufo, qualcosa di indefinito e sconosciuto, che dobbiamo mettere a fuoco, studiare e conoscere. Pagina dopo pagina accompagna il lettore alla sua scoperta, una scoperta nomade e itinerante, fatta di tasselli storici e geografici, di tappe percorse in bici e in treno, da soli o in compagnia.
Potremmo dividere il libro in due parti: la prima è quella delle basi storiche che hanno dato all’Europa un’identità e una forma. Mi sono un po’ vergognata della mia ignoranza in merito alle istituzioni europee, ai ruoli di ognuna di queste e alla loro evoluzione. Vedevo comparire tra le pagine nomi già sentiti, familiari ma che ne non avrei saputo dove collocare. Nella lettura complessiva, questa è la parte che mi ha portato via più tempo, perché ogni passo avanti nella ricostruzione dell’ufo, mi costringeva ad uno sguardo indietro per riprendere i mano i fili che mi sfuggivano di mano. Credo comunque che l’autrice sia stata molto brava a semplificare i ruoli e la storia di tutte le istituzioni e a creare dei solidi fili conduttori. L’ho letteralmente seguita in luoghi fisici e esperienze reali, ripercorrendo la sua stessa esperienza di scoperta. Proprio per questo però, ogni dettaglio me ne richiamava in mente un altro e la tentazione di tornare indietro di qualche pagina era troppo forte.
La seconda parte invece è il castello attuale che si erge sulla struttura e la storia dell’Unione Europea. Le pagine mi sono scivolate tra le dita in poche ore passate in treno: si parla di Brexit, di cambiamenti climatici, di migranti e di accordi in merito, di percezione che la popolazione ha sull’UE e di come la politica strumentalizzi questi sentimenti di diffidenza, facendo molto male all’Europa. L’ho letta molto più facilmente della prima parte, ma proprio per una questione di contenuti diversi: qui c’è un’analisi più completa che il lettore può fare, una comprensione diversa degli eventi, anche alla luce della storia a cui ha assistito. Nonostante la varietà di temi, non risulta mai banale o affrettato. Semplicemente fornisce gli elementi necessari a collegare tutto in un grande quadro.
Il libro è parte della collana FeltrinelliKids e da un lato è una scelta appropriata: sia perché l’autrice sceglie un linguaggio e un modo di approcciarsi al lettore che può catturare l’attenzione dei più piccoli; ma soprattutto perché acquisire queste conoscenze sin dal periodo di scuola, sarebbe uno strumento ottimo per guardarsi intorno con una coscienza e una consapevolezza diversa, con spirito critico ecco.
Al tempo stesso la collana non deve essere un fattore fuorviante: credo che questa lettura sia un’opportunità per i lettori di ogni età. Un’occasione per informarsi in modo più che piacevole, per ripercorre una storia comune e per riflettere sui temi più disparati. Temi politici e sociali, certo, ma anche umani.
Vi troverete a pensare alla terribile sconfitta che è stata la Brexit, ma anche a quanto le sue radici fossero profonde nella storia dell’UE; rifletterete sulle opportunità e i privilegi che la vostra provenienza geografica vi ha garantito; faranno capolino anche concetti di solidarietà e accoglienza e gli ostacoli politici e burocratici che questi incontrano.
Credo che sia davvero una lettura per tutti, una di quelle che all’ultima pagina ti lascia la sensazione di aver imparato qualcosa e il desiderio di metterti a cercare nuove informazioni. E credo anche che sia un grande potere, quello di far nascere la curiosità e la voglio di imparare, scoprire e viaggiare.
Immagini presenti nella recensione
Immagine cliente
Immagine cliente
Recensito in Italia il 24 settembre 2020